Che ho combinato amore mio, che ho combinato.

Ci ho provato… ci ho provato, ma non ce l’ho fatta.

Ti ho offeso…

Non sono riuscito a trovare il tuo volto in chi mi sta accanto, ho perso la pace… la tua pace, ho perso la gioia… la tua gioia. Mi sento così sbandato, così piccolo… eppure non riesco ad essere umile. Mi sento così vuoto amore mio, un vuoto che mi consuma.

Com’è difficile seguirti…

Come posso vivere di gioia?

Ogni volta che mi propongo di migliorare… ricado, ancora, e ancora, e ancora…

… e mi fa male amore mio, mi fa male.

Ma non è forse così che abbiamo imparato a camminare? Perdonami amore mio, ma rialzami, ti prego, mi sento così male… Ho peccato, ma tu, ti prego, non guardare alle mie colpe, guarda invece a quel misero bene che faccio, e risollevami,

così che io sia un fiume d’amore, che possa trascinare tutti con me, e tutti insieme possiamo camminare verso te. Non è la prima volta che ti offendo, mio Signore, e purtroppo so che non sarà l’ultima.

Perdonami amore mio, perdonami.

Come posso essere migliore?

Come piacerti?

È così che vuoi che sia la mia vita?

La nostra vita?

Un’eterna lotta tra bene e male?

Sai già però che tante battaglie ancora ho da perdere, per imparare, si, imparare ad amare.

Va bene.

Se è questo che vuoi…

Sia fatta la tua volontà.

Una cosa sola ti chiedo: perdonami amore mio,

perdonami.

Matteo Farina

No! No, non arrenderti, affidati a Dio

09 dicembre 2018 Dal vangelo secondo Luca, Cap. 3, 1-6 : “Nell’anno decimoquinto dell’ impero di Tiberio Cesare, mentre Ponzio Pilato era governatore della Giudea, Erode tetrarca della Galilea….la parola [...]

02 dicembre 2018 Dal Vangelo secondo Luca, Cap. 21, 25-36 “Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il [...]