Caro diario,

oggi è stata una giornata veramente impegnativa. Si parte con la solita sveglia di Feigl ed i soliti controlli. Colazione a basedi salumi (era finita la nutella) e un bicchiere di latte. Con il mangiare ancora sullo stomaco viene a prendermi Ester (la fisioterapista) che mi porta su una tavola ammortizzata su cui devo muovermi e mantenere l’equilibrio. Una giocatina a carte (sono riuscito nel mio intento: riesco a mischiare le carte come nei film), una piccola passeggiata e poi il gioioso incontro con il signor Franceschi. Poker, pranzo e…e qui ti voglio. Ho fatto una marea di esami che non so se riesco a dirteli tutti. Risonanza magnetica normale…mezz’ora. Appena finita la risonanza magnetica normale il dottore mi dà qualche spiegazione su quella funzionale (con movimento degli occhi) tutto rigorosamente in inglese e si riparte: un’altra mezz’ora se non di più. Finito tutto ciò torno tranquillo nella mia stanza e…appena mi siedo vengono a chiamarmi: devo fare l’elettroencefalogramma. Ne esco fuori con tutti i capelli “conzati” del liquidiccio messo tra le ventose e la pelle. Mi sto per sedere un’altra volta quando… “toc toc”: devo tornare al piano della risonanza per l’ultimo controllo, risonanza magnetica con liquido di contrasto. Tornato in stanza insegno alla mamma il burraco. “Non l’essi mai fatto” (scherzosa versione in dialetto brindisino di “non l’avessi mai fatto”): mi straccia per tre volte di seguito. Arriva la cena, subito seguita dalle telefonate, una passeggiata di 1km e poi di nuovo telefonate. A conclusione della giornata, preghiere e nanna. Spero che domani ci portino il risultato della biopsia. P.S.: mi sono arrivati i fogli della battaglia navale preparata al computer da Rosario. Ora si che ci sarà da divertirsi.

No! No, non arrenderti, affidati a Dio

Decennale della nascita al Cielo del Servo di Dio Matteo Farina 24 APRILE 2009. Matteo Farina, diciannovenne di Brindisi, conclude la sua parabola terrena lasciando dietro di sé la fama [...]

Un altro passo avanti Carissimi Amici di Matteo è con gioia che comunico che la causa di Matteo ha fatto un altro passo avanti. Giovedì 28 marzo in qualità di [...]

19 maggio 2019 Gv. 13, 31-35 “……Vi do  un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri; come io vi ho amato, così amatevi anche voi gli uni gli [...]

Gv. 10, 27-30 “Le mie pecore ascoltano la mia voce e io le conosco ed esse mi seguono… “ In questa domenica l’accento è posto sul Risorto che apre tutte [...]