Caro diario,

oggi è la giornata delle giornate. Solita colazione, controlli vari e la brutta notizia: l’esame non arriverà prima di lunedì. Un po’ di depressione, fisioterapia e carte. Il pranzo fa molto schifo, infatti mi consolo bevendo un litro di succo di pomodoro. Fisioterapia e poi giochi fino alle cinque. Ci viene poi a fare visita Anna Maria. Cena e poi tutti ad aspettare l’arrivo del professor Samii. La sera gioco a carte con Peppe (il signore di Napoli che parte stanotte) sempre in attesa di Samii. Arrivato finalmente il professore ci parla e…Anna Maria ci traduce subito le prime parole: “POTETE TORNARE A CASA”. La gioia nei nostri cuori era indescrivibile in quel momento: oh, sono 3 punti in trasferta, più i 3 punti della biopsia siamo a 6.Mi restano i 3 punti al controllo da fare a Gennaio e poi…la coppa è nostra. Arrivano chiaramente una marea di telefonate, la mamma si commuove e a me cade qualche lacrima. Anche nella clinica buone notizie: è andata bene la biopsia di un altro signore napoletano. Gioco un po’ a carte con Peppe ed a quel punto lui dice: “POSSO TORNARE A CASA FELICE”. Ancora telefonate, il saluto con Giuseppe e una lettera scritta con i signori simpatici tedeschi Roy e Dorothea. A sera cerco di andare a dormire ma sono troppo elettrizzato. Finalmente è finita l’avventura. A domani, ciao.

No! No, non arrenderti, affidati a Dio

Decennale della nascita al Cielo del Servo di Dio Matteo Farina 24 APRILE 2009. Matteo Farina, diciannovenne di Brindisi, conclude la sua parabola terrena lasciando dietro di sé la fama [...]

Un altro passo avanti Carissimi Amici di Matteo è con gioia che comunico che la causa di Matteo ha fatto un altro passo avanti. Giovedì 28 marzo in qualità di [...]

19 maggio 2019 Gv. 13, 31-35 “……Vi do  un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri; come io vi ho amato, così amatevi anche voi gli uni gli [...]

Gv. 10, 27-30 “Le mie pecore ascoltano la mia voce e io le conosco ed esse mi seguono… “ In questa domenica l’accento è posto sul Risorto che apre tutte [...]